Proprio 16% degli adulti autistici sono in lavoro a tempo pieno. La nostra nuova ricerca rivela che questa cifra è rimasta la stessa negli ultimi dieci anni, mostrando che le persone autistiche non beneficiano di programmi di lavoro del governo. Questo deve cambiare.

Stiamo invitando il governo ad affrontare il Autismo occupazione Gap una volta per tutte - con l'introduzione di supporto specialistico per aiutare le persone autistiche a trovare e rimanere nel lavoro e il lancio di un programma nazionale di sensibilizzazione delle competenze e delle potenzialità delle persone con autismo dei datori di lavoro.

I datori di lavoro possono fare la loro parte anche accedendo le nostre risorse e lavorando con noi per diventare Autismo friendly datori di lavoro.

Aiutaci a diffondere la parola:

Quante autistico persone sono a lavoro?

Abbiamo intervistato oltre 2,000 adulti autistici, o le persone che hanno risposto a loro nome, per chiedere loro circa le loro esperienze di trovare e mantenere un lavoro. Ci hanno detto:

  • solo 16% sono in lavoro retribuito a tempo pieno. Solo 32% sono in una sorta di lavoro retribuito (pieno e part-time combinato), rispetto al 47% delle persone disabili e 80% delle persone non disabili*
  • oltre tre quarti (77%) che sono disoccupati dicono di voler lavorare
  • quattro su dieci dicono che non hanno mai lavorato.

Il governo britannico ha promesso di dimezzare il divario disabilità occupazione entro la fine di questo Parlamento, nel senso che hanno per aumentare il tasso di occupazione della disabilità da 47% al 64%. Quindi, per assicurarsi che le persone autistiche non sono lasciati alle spalle, il governo deve impegnarsi a raddoppiare il numero di persone con autismo nel lavoro.

rapporto autismo occupazione Gap è la più grande indagine della nostra carità nel mondo del lavoro per le persone con autismo e ci ha detto molto su ciò che le persone autistiche vogliono da un posto di lavoro, e che tipo di sostegno potrebbero avere bisogno di farlo.

Che cosa la gente autistici hanno bisogno di lavorare?

Non tutte le persone con autismo sono in grado di lavorare, ma, con la comprensione del loro datore di lavoro e colleghi, e ragionevoli modifiche al processo di intervista e sul posto di lavoro, molte persone con autismo può essere una vera risorsa per le imprese.

Quando abbiamo chiesto la cosa più importante che ha avuto bisogno di cambiare per aiutare le persone con autismo ottenere nel mondo del lavoro, oltre 50% detto supporto, comprensione o accettazione. E 60% dei datori di lavoro intervistati che ha dichiarato che sono preoccupati per ottenere il supporto sbagliato e non sanno dove andare per avere informazioni sul supporto dipendenti autistici.

Ecco perché oggi, così come il nostro rapporto, siamo rilasciando un film mettendo in evidenza le esperienze di chi cerca lavoro autistici, e le risorse per i datori di lavoro, che includono informazioni su sostenere i dipendenti autistici e il nostro nuovo Premio Datore di lavoro autismo amichevole.

Il governo deve fare in modo che le persone autistiche possono ottenere il sostegno di cui hanno bisogno, da parte di persone che capiscono l'autismo, in ogni fase del loro viaggio verso il lavoro. Stiamo chiedendo loro di prossime proposte sull'occupazione disabilità.

Cosa posso fare?

Abbiamo bisogno del vostro aiuto per ottenere il governo a impegnarsi a chiudere l'autismo occupazione Gap:

Il giorno del lancio, Mark Leva, il nostro amministratore delegato, ha dichiarato: "Le persone con autismo hanno un contributo enorme per fare per la nostra economia e la società, anche nel posto di lavoro, ma che sono stati ripetutamente fallito dal governo e trascurati dai datori di lavoro..

"I vari governi hanno introdotto programmi volti a migliorare il tasso di occupazione disabilità, ma non funziona per le persone con autismo -. Basta 16% sono in lavoro a tempo pieno, e questo non è migliorata in quasi un decennio.

Il nostro nuovo primo ministro ha chiesto un paese che funziona per tutti, e che dovrebbe includere le persone con autismo troppo.

"Molti datori di lavoro ci dicono che sono desiderosi di reclutare le persone più autistici, ma non sanno dove andare per il supporto e sono preoccupati per ottenere sbagliato. E 'chiaro che abbiamo bisogno di una leadership da parte del governo per affrontare il divario occupazionale autismo una volta per tutte.

"Un programma nazionale per i datori di lavoro consapevoli delle possibilità ed attitudini delle persone con autismo sarebbe un buon inizio. Ma questo deve essere accompagnato dalla introduzione del supporto specifico per l'autismo per aiutare le persone autistiche a trovare e rimanere nel lavoro.
"I datori di lavoro hanno anche un ruolo da svolgere, seguendo il crescente numero di aziende, come GCHQ e Microsoft, che stanno sostenendo le persone con autismo nel mondo del lavoro attraverso programmi di reclutamento specializzati o esperienza di lavoro.

"Non tutte le persone con autismo sono in grado di lavorare. Ma molti sono e sono alla disperata ricerca di un lavoro che riflette il loro talento e gli interessi. Con un po 'di comprensione e di piccoli aggiustamenti al posto di lavoro, possono essere una vera risorsa per le imprese in tutto il Regno Unito. persone autistiche meritano questa possibilità. "

Entrambe queste statistiche sono presso l'Ufficio per le statistiche nazionali (2016) Dataset: lo stato del mercato del lavoro delle persone disabili (08 luglio 20): A2016.